La 'ratio' del progetto "UNIPASS"

Dopo un intenso lavoro di analisi di fattibilità e di approfondimento tecnico-giuridico – che ha visto coinvolti il Consorzio B.I.M. Piave di Treviso (ente avente natura pubblica) e l’Associazione Comuni della Marca Trevigiana, per il tramite del proprio Centro Studi Amministrativi – è stata realizzata la piattaforma informatica denominata “UNIPASS” (Unico Polifunzionale Associato), che, partendo dagli sportelli dedicati alle attività produttive (SUAP) ed edilizia (SUE) costituisce lo strumento con cui dare attuazione da subito al processo graduale di trasposizione sul web del rapporto dell’utenza con le amministrazioni comunali, dando così attuazione al D.L. 90/2014 laddove all’art. 24, c. 3-bis, ha fissato l’obbligo per i Comuni di approvare un “piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni che permetta la compilazione on line con procedure guidate accessibili tramite autenticazione con il Sistema pubblico per la gestione dell'identità digitale di cittadini e imprese.  Le procedure devono permettere il completamento della procedura, il tracciamento dell'istanza con individuazione del responsabile del procedimento e, ove applicabile, l'indicazione dei termini entro i quali il richiedente ha diritto ad ottenere una risposta.  Il piano deve prevedere una completa informatizzazione”.

Dalla lettura ed applicazione della norma è scaturita una soluzione informatica, interamente creata ‘in casa’ – ovvero le cui sorgenti sono interamente di proprietà del Consorzio B.I.M. Piave di Treviso e dell’Associazione Comuni della Marca Trevigiana - col determinante contributo garantito da alcuni funzionari comunali sulla base della loro esperienza professionale accumulata nel tempo nei rispettivi Comuni ed in stretta correlazione con i diversi enti pubblici.

Il progetto “Unipass” si è fondato fin dalla prima analisi e a maggior ragione poggia oggi sulla sinergia e collaborazione in rete tra le varie pubbliche amministrazioni competenti sul territorio, a qualunque titolo coinvolte.  In questo senso rappresenta l’estensione (ovvero l’ulteriore sviluppo) del progetto “Unico per l’Impresa” che – nato alla metà degli anni ’90 con particolare riferimento alle attività e competenze di oltre 130 Uffici Commercio comunali ricompresi su scala sovraprovinciale – ha consentito lo sviluppo di una rete di “buone pratiche” tra i Comuni (con uniformatizzazione di procedure e modulistiche), e tra gli stessi ed i principali Enti terzi di valenza provinciale.

In sostanza, anche la rete di rapporti e di confronti che storicamente ha accomunato gli enti del trevigiano è diventata ora telematica, rafforzando così il dialogo grazie all’immediatezza e alla co-presenza all’interno dello stesso strumento, ma soprattutto consente loro di rapportarsi con l’utenza con la stessa unica modalità.  E questa rete telematica va quindi estendendosi a tutti quei soggetti che con la P.A. si relazionano quotidianamente per lavoro (associazioni di categoria, Collegi ed Ordini professionali, consorzi ed enti gestori).

---------------------------------------

FONDAMENTI GIURIDICI E PECULIARITÀ DEL PROGETTO “UNIPASS”

Il Consorzio B.I.M. Piave di Treviso rappresenta l’ente pubblico capofila del progetto, mentre i Comuni sanciscono l’adesione allo stesso dapprima con approvazione in Consiglio comunale di apposita deliberazione e quindi con sottoscrizione di una specifica convenzione ex articolo 30 del T.U.E.L., che sancisce formalmente lo svolgimento delle funzioni associate per la gestione in modalità telematica delle pratiche di competenza dei Comuni e degli enti terzi interessati attraverso lo Sportello polifunzionale “Unipass”, legittimato a tal fine quale sito istituzionale tematico condiviso tra le pubbliche amministrazioni del trevigiano.

Siti correlati

logouniloghi asscomuni

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella "Cookies Policy", che potrai consultare cliccando sul pulsante azzurro che trovi all'inizio del menù in alto e quindi su "Cookies". Per accettare i cookies e chiudere definitivamente questo banner di avviso clicca su "Accetto".
NB: rimanendo su questa pagina, cliccando su un link o proseguendo in qualsiasi altro modo la navigazione di questo sito, continuando a visualizzare questo banner acconsentirai allo scaricamento dei cookies sul tuo dispositivo.